JO SQUILLO

 

Nell’ottobre del 1979 forma il gruppo "Kandeggina Gang", composto da sole ragazze. Incide il primo 45 giri su vinile colorato "Sono cattiva/Orrore" per l’etichetta "Cramps", ed è un avvenimento eccezionale nella storia della musica italiana per un gruppo femminile. Nel giugno 1980 JO SQUILLO è capolista del "Partito Rock". Viene invitata in Germania al grande raduno di Francoforte "Rock contro il Razzismo", a fianco dei più grossi nomi della new-wave internazionale. Nel maggio del 1981 esce il suo secondo 45 giri "Skizzo Skizzo/ Energia Interna", pubblicato sulla nuova etichetta indipendente "20th SECRET", autogestita con il gruppo dei KAOS ROCK. Nel settembre dello stesso anno esce il suo primo album, "Girl senza paura" che riscuote un notevole apprezzamento da parte della critica musicale, tanto da essere premiata come "Cantante Femminile Rivelazione - XIII Premio Nazionale dei Parolieri Italiani". Nel maggio del 1982 esce il terzo 45 giri "Africa", dedicato a Nelson Mandela. Il 45 giri "Avventurieri" esce nel giugno del 1983, con un video girato sul Vulcano Etna in eruzione. A distanza di un anno, nel 1984, pubblica il secondo album "Bizzarre", dove inizia una collaborazione con il produttore arrangiatore Mauro Malavasi, con il quale realizzerà anche il singolo "Roulette/My love"(1985), e la rielaborazione dell’opera profana dei "Carmine Burana" nel 1987. JO SQUILLO, oltre ad essere ormai una realtà musicale molto apprezzata, è anche un’artista sempre alla testa di battaglie sociali come la lotta alla droga e la difesa dell’ambiente. Arriviamo al 1988, anno in cui esce "Terra Magica" , album importante, che tratta il tema dell’ecologia, dedicato al suo grande maestro Demetrio Stratos.
Nel 1989 due importanti iniziative, oltre alle solite tournée in giro per l’Italia, segnano l’attività di JO SQUILLO: lo spettacolo dell’8 marzo nella sezione femminile del carcere di San Vittore di Milano, e la partecipazione a "SanRemo Rock" dove si esibisce con ospiti internazionali del calibro dei Duran Duran, Spandau Ballet, BonJovi. Nel febbraio 1990 parte la tournée in Russia, dove ottiene un grande successo, sopratutto a Mosca dove il concerto viene ripreso dal primo canale della televisione sovietica. L’uscita di "Tracce 80/90", una raccolta delle più significative canzoni di JO SQUILLO, è del giugno 1990. L’album contiene la cover di "Whole lotta a love", il mitico brano dei Led Zeppelin. Nel febbraio del 1991 partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Sabrina Salerno con il brano "Siamo donne", diventato ormai un inno delle donne.
Nel marzo del 1992 esce "Movimenti" l’album che contiene "Me gusta il movimento", il singolo che presenta al Festival di Sanremo. Oltre la musica c’è il cinema , e Jo è una delle protagoniste del film "Gole Ruggenti" diretto dal regista Pierfrancesco Pingitore. E’ del 1993 l’album "Balla Italiano", con il quale partecipa per la terza volta consecutiva al Festival di Sanremo, un disco dove problematiche sociali si fondono in maniera armoniosa con sonorità techno-rock.
Ma JO SQUILLO , oltre ad essere una cantante, è anche una showgirl e nell’estate ‘93 inizia l’avventura televisiva come conduttrice nel "Il grande gioco dell’oca" - RAI DUE; presenta "Sanremo Giovani ‘93" - RAIUNO, “Castrocaro - RAIUNO ed altri programmi sulle reti nazionali. Nel ‘94 esce il nuovo album "2p LA + xy = (NOI)", un CD-fumetto che racconta le canzoni di JO SQUILLO. Per tutto l’autunno presenta per la Tv Svizzera "Bit Trip", un programma quotidiano per ragazzi.
A marzo ‘95 esce un nuovo CD singolo "Non vedo l’ora" in collaborazione con il più giovane rapper italiano Luca T. Ma è nell’inverno ’95, dopo un viaggio a New York dove incontra alcuni DJ, che avviene una nuova svolta artistica. JO SQUILLO si separa dal rock e si avventura nel nuovo genere musicale "Jungle" che influenzerà la sua nuova attività e i suoi concerti in giro per il mondo, Svizzera, Germania, Belgio, Russia, Canada, Brasile, Venezuela, Stati Uniti.
Nel ‘96 produce un film - corto - dal titolo "JUNGLE TV", dove la musica e le immagini costruite al computer , creano un effetto allucinogeno. E dall’ottobre ‘96 è una delle conduttrici di “Kermesse” il primo programma di moda di RAI UNO.
Il 1997 viene caratterizzato dalla partecipazione come presentatrice della manifestazione televisiva "La città delle donne" - RAI INTERNATIONAL e al fianco di Mike Bongiorno nel programma "Una città per cantare" – RETE 4.
A giugno ‘97 esce il nuovo CD singolo "A Natural woman", una versione drum & bass della canzone portata al successo da Aretha Franklyn che Jo Squillo ha cantato durante la tournée italiana e a novembre in Sud Africa. Inoltre pubblica il cd singolo "Jo in the jungle"
1998 : pubblica la raccolta "Siamo donne ed altri successi"
Nel ’98 Jo Squillo inizia una nuova avventura televisiva con “TVModa” su RETE 4 che dopo soli 3 anni, nel 2001 diventa anche un canale satellitare interamente autoprodotto. visibile oltre che in Italia, contemporaneamente in circa 50 paesi al mondo.
2000 : cd singolo "Donne al sole"
2001 : Esce il nuovo lavoro "Do you remember ’70-80" che la vede rileggere noti brani anni settanta – ottanta.
2003 : il singolo " Can't take my eyes off you " che anticipa l'uscita nel 2004 del cd "Potere all'anima"
• 2005 : “Ho tanta voglia di te”
• 2006: “24055 occupato 6”
• 2008: “Un altro amore è possibile”
• 2009 Jo partecipa al concerto “Amiche per l’Abruzzo” - Live Stadio San Siro
A gennaio 2009 partecipa al programma “Ciak si canta” – RAIUNO Dopo circa 10 anni di trasmissione su Rete 4 e 5 anni su SKY canale 812,
da giugno 2009, Jo e Tv Moda si trasferiscono su ITALIA 1, la rete giovane di Mediaset.
• 2010 esce il singolo “La Vita è Femmina” con un video girato fra New York e Parigi, nel frattempo inizia la conduzione del programma “Doppio Femminile “ in onda tutti i sabato mattina su Rai Radio 1, che durerà tre anni per terminare nell’aprile del 2014.
A marzo 2011 presenta al Miami Fashion Week la nuova canzone “Never Get Down”, che entra nelle classifiche di musica dance. Ad ottobre 2012 vola in Cina a Pechino per registrare il video di “Free your love”, mentre a dicembre conduce il programma “Mode” in onda su Rai 2.
Programma che si ripete sia nel 2013 e nel 2014.
A gennaio 2014 esce il singolo “Save the Woman”, con il video registrato nell’isola caraibica di St. Marteen e nelle strade di New York.
Il 21 giugno 2014 crea a Milano “Wall of Dolls – il Muro delle Bambole contro il Femminicidio”, un’installazione con la partecipazione di 50 Stilisti, 30 Associazioni, 20 Artisti.
Ad ottobre 2014 entra nel cast della nuova edizione di “Domenica In” su Rai 1
Ad inizio 2015 inizia la collaborazione con il canale “The Beach Channel” di Miami, andando in onda con il suo programma quotidiano Tvmoda in tutta la Florida, il primo ed unico programma condotto da un’artista italiana sulla televisione americana, collaborazione che continua tutt’ora.
A Miami nel quartiere artistico di Winwood, registra la canzone “La Gabbia dell’Amore”
Nell’ estate 2016 pubblica il singolo “SPINBALL” un brano genere deep house.
Mentre ad ottobre inizia l’avventura cinematografica partecipando alla Festa del Cinema di Roma con la produzione del docu-film “Wall of Dolls, che a marzo 2017 viene selezionato fra i finalisti al Los Angeles International Culture Film Festival con la proiezione alla prestigiosa University of California – UNCLA.
Aprile 2017 pubblica la canzone “Break it Off ”
Attualmente Jo Squillo è in onda su RETE 4, Canale “LA 5”, TGCOM con il programma “ MODAMANIA” e su TVMODA SKY 180, CLASS CNBC – SKY 507, La TV degli Aeroporti, la Tv della Metropolitana.
Giugno 2018 esce il singolo e video “Happy Weekend”
A settembre 2018 entra nel cast del programma “DETTO FATTO” in onda su RAI 2.
Ad inizio 2019 vola in Honduras per partecipare a “L’Isola dei Famosi” programma di Canale 5.
Prossima uscita discografica 2020 – nuovo singolo ” Stronger Together”.



Follow me